È la condivisione il principio fondante della Cantina di Ruvo di Puglia, nata nel 1960 per merito di un gruppo di viticoltori che decidono di anteporre all’io il valore del Noi.
Essere e lavorare insieme per guardare più lontano. 1020 soci sommano la loro esperienza e usufruiscono di una cultura agraria ed enologica, di supporti e tecnologie di cui difficilmente un solo coltivatore potrebbe disporre. Risultato: un continuo miglioramento del raccolto e del prodotto finale.

veduta-di-castel-del-monte
Castel del Monte

Il terreno, la vigna, la coltivazione e la vendemmia: un duro lavoro che alla natura e alle sue incognite è legato. Ogni Socio, tutti i Soci, condividono esperienze e un antico sapere. L’uva conferita alla Cooperativa diventa vino e valore per ciascuno, proporzionalmente diviso.

La Puglia intera è una regione che “scende verso il mare”. Lo è in particolare il territorio di Castel del Monte, sempre assolato, ma mai tormentato da temperature torride e da totale assenza di vento.

Bombino-nero-b-4
Vigneto di Bombino nero
Moscatello-b-24
Vigneto di Moscatello b

I vigneti sono asciugati e irrorati dalle brezze marine. Questo consente di limitare allo stretto indispensabile i trattamenti conservativi del frutto.

Tutto quello che si coltiva tra le Murge e la Conca di Bari, facendo perno su Ruvo di Puglia, è il frutto di una millenaria fatica. Oggi queste terre sono tra le più “ricche di futuro”: per i valori intrinseci che conservano, per il dono naturale che hanno ricevuto. Non è un caso che il vino che qui si produce è – finalmente – guardato con occhio nuovo, in Italia e nel mondo.

I Vini della Cantina di Ruvo di Puglia sono su Youtube: VINI GRIFO

Vigneti ai piedi di Castel del Monte
Vigneti ai piedi di Castel del Monte
Annunci