Bombino Bianco B.

Sinonimi: Bammino, Bonvino, Butta Palmento, Castellà, Uva da Osso, Zapponara bianca.

Principali caratteri ampelografici

Germoglio: a ventaglio, cotonoso, di colore verde-biancastro con sfumature giallastre e frequentemente con orli carminati.

Foglia: media, pentagonale, quinquelobata oppure trilobata. Seno peziolare a lira aperta, con presenza frequente di 1-2 denti sul bordo del seno peziolare; lembo ondulato, con superfice bollosa.

Grappolo: medio, cilindrico-conico, spesso alato e piramidale, semi-spargolo o leggermente compatto.

Acino: di peso basso, sub-sferoidale o leggermente allungato, con buccia pruinosa, di medio spessore, consistente di colore giallastro, con macchie e punteggiature marroni sul lato rivolto al sole. Sapore semplice o leggermente aromatico.

Fenologia

Le fasi fenologiche sono medio-tardive. La maturazione si verifica nella prima-seconda decade di ottobre.

Esigenze pedoclimatiche

Predilige i terreni leggeri, silicico-calcarei, ricchi di scheletro e buona esposizione. Presenta un’ottima resistenza alle brinate. Non resiste molto invece alle malattie crittogamiche.

Fertilità reale 1,8 grappoli/germoglio Larghezza grappolo 9,5 cm
Produzione per ceppo 2,5-3 Kg N° acini per grappolo 129
Peso medio grappolo 225 g Peso dell’acino 1,7 g
Lunghezza grappolo 17,5 cm Peso del rachide 9,5 g

Caratteristiche chimiche dei mosti

L’uva dal grado zuccherino non molto elevato, ha una buona acidità e soprattutto peculiari caratteristiche aromatiche che richiedono particolari accorgimenti durante la vinificazione. Per la sua gradevole ed intensa aromaticità, oltre alla spumantizzazione monovitigno, è in grado di migliorare sensibilmente le caratteristiche sensoriali nei vini ottenuti con uvaggi.

Caratteristiche chimiche del vino

Alcool: 11-12,5 vol. %

PH: 3,15-3,4

Acidità totale: 5,5-7,0 g/l

Annunci