Innovazione di processo e di prodotto nel comparto dei vini spumanti da vitigni autoctoni pugliesi (IProViSP): Università di Foggia partner del progetto

Nel quadro del progetto IProViSP, il design delle attività di ricerca e sviluppo è funzionale a valorizzare il comparto “bollicine” pugliesi adattando i processi tradizionali per la produzione di vini spumanti (metodo classico e Charmat) a vitigni autoctoni/ tradizionali (es. Bombino bianco, Bombino nero, Negroamaro, uva di Troia, Primitivo). L’integrazione fra realtà produttive ed organismi di ricerca è coerente con la filiera di spumantizzazione, seguendo le principali fasi e i rispettivi fattori di produzione. Con riferimento alla gestione delle risorse microbiche di interesse enologico, gli organismi di ricerca responsabili delle attività sono l’Università degli Studi di Foggia ed CNR-ISPA (sede di Lecce). L’Università di Foggia è rappresentata dal Laboratorio di Microbiologia Industriale del Dipartimento di Scienze Agrarie, degli Alimenti e dell’Ambiente (SAFE), di cui è responsabile il Prof. Giuseppe Spano (Professore Associato, Microbiologia Agraria AGR/16). Il gruppo di ricerca diretto dal Prof. Spano ha un’esperienza decennale nel settore della microbiologia enologica (riportiamo, di seguito, alcuni dei prodotti della ricerca del gruppo in questo ambito), con diverse collaborazioni di livello internazionale e partecipazione a progettualità regionali, nazionali ed europee. Il team di lavoro impegnato sul cluster IProViSP è costituito dal Prof. Spano, dalla Dott.ssa Anna Vernile (tecnico di laboratorio), dal Dott. Luciano Beneduce, ricercatore in Microbiologia Agraria. Accanto al personale strutturato, sono stati appositamente reclutati i Dottori di ricerca Carmela Garofalo (Giovane Ricercatrice) e Leonardo Petruzzi.

Continue reading “Innovazione di processo e di prodotto nel comparto dei vini spumanti da vitigni autoctoni pugliesi (IProViSP): Università di Foggia partner del progetto”